lunedì 4 dicembre 2017

Il Serraglio alla conquista di Napoli. Intervista all'autore Gennaro Rollo


Salve a tutti, in questa intervista vi presento l'autore napoletano Gennaro Rollo che con il suo serraglio sta conquistando tutta Napoli. Ma ora passiamo a lui la parola.


Ciao Gennaro, parlaci di te e della tua passione per la scrittura. Di cosa parla il tuo libro?

Ciao Francesco; a dispetto della mia passione per la scrittura, amo poco parlare di me, mi limiterò alle informazioni da carta di identità, più o meno: ho trentadue anni, sono nato a Napoli e sono laureato in chimica. Ho coltivato da adolescente la passione per la musica, suonavo in una band, abbiamo fatto anche qualche serata nei pub e portato a casa piccoli premi scolastici. A quei tempi scrivevo canzoni e con il gruppo ne abbiamo incisa qualcuna; ma, come dice Luca Carboni, le band si sciolgono (senza un perché). Mi sono avvicinato così alla scrittura di racconti e romanzi fino ad arrivare a Il Serraglio, la mia opera d’esordio, edita da LFA Publisher.


IBS


Il Serraglio è un romanzo di formazione ad ambientazione storica (il secondo dopoguerra), se proprio vogliamo ascriverlo ad un genere: è la storia dei fratelli Cacciapuoti, Gaetano in primis, che orfani di padre partigiano vengono inviati dalla madre nel Real Albergo dei Poveri. In quegli anni, la colossale opera voluta da Carlo III di Borbone (il più grande edificio barocco che ci sia in Europa) guadagna l’appellativo di Serraglio, quindi di un luogo nel quale si viene serrati, rinchiusi, quasi a forza, come in un carcere; questo perché proprio in quegli anni al suo interno viene allocato anche il Tribunale dei Minori e questo fa in modo che orfani di guerra e meno abbienti si mescolino a personaggi abituati al mondo della strada; a questi si aggiungono i soprusi di alcune delle guardie che abusavano ben volentieri del loro potere. I fratelli Cacciapuoti si trovano proiettati in questa realtà difficile e contraddittoria. Il romanzo si ispira ad una storia vera o, per meglio dire, a più storie vere: le vicende che ho riportato riguardano avvenimenti realmente accaduti, racconti isolati che io ho unito con una trama romanzata di mia invenzione. Con questo romanzo ho vinto il Premio Nanà: nuovi autori per l’Europa, indetto da Avagliano Editore. La vittoria mi ha sorpreso non poco, dato che la giuria era composta in prima battuta da ragazzi delle scuole di tutta Italia e, visto che i dialoghi sono in napoletano, sapere che fosse stato letto e apprezzato da Como a Siracusa, mi ha fatto un enorme piacere, com’è prevedibile.



Real Albergo dei poveri di Napoli detto"Il Serraglio" prima




Cosa ti sentiresti di consigliare a chi ha la tua stessa passione?

Di leggere tanto, di leggere libri buoni (soprattutto) e meno buoni (ogni tanto). Si può benissimo leggere tanto senza scrivere niente (anzi, alle volte sarebbe anche meglio), ma non è assolutamente possibile il contrario. Bisogna studiare. Tanto. Bisogna imparare dai grandi. Non copiare, ma studiare – letteralmente – per cercare di cogliere i segreti della loro scrittura formidabile. Se loro sono arrivati a noi attraverso i decenni, un motivo ci deve pur essere.

È molto importante non prendere in giro il lettore, anzi, bisogna avere nei suoi confronti un rispetto assoluto e solo prendendo seriamente la scrittura si può ottenere questo risultato.



Il Serraglio oggi 




Progetti futuri, presentazioni ed eventi.

Novembre sarà un mese impegnativo: sabato 25 alle ore 19:00 ci sarà la presentazione del romanzo a Roma, al Punto Einaudi in via Labicana 114. Sono emozionato già da ora: Roma è una piazza difficile. Poi verrà la volta di Latina, il 30 novembre alle ore 18:30, alla Feltrinelli in via Diaz 10; in quell’occasione sarò in compagnia della collega e amica Silvia Brindisi, per una presentazione doppia: Rollo presenta Brindisi, Brindisi presenta Rollo. Una presentazione diversa dal solito, sono certo sarà apprezzata dal pubblico.


Dove possono seguirti i lettori?

Su Facebook, alla mia pagina ufficiale Gennaro Rollo e su Instagram: gennaro_rollo.


Ringrazio Gennaro per la sua disponibilità e vi rimando al prossimo articolo. Sotto il link dell'ultima presentazione dell'autore fatta nel luogo dove è ambientato il suo libro.

Il Serraglio nel Serraglio. 



Nessun commento:

Posta un commento

Recenti

Intervista a Silvia Desario

Salve a tutti, in questa nuova intervista vi parlo dell’autrice Silvia Desario. Passo subito la parola a lei. Ciao Silvia, co...