giovedì 13 settembre 2018

Intervista a Francesco Spada




Salve a tutti, oggi vi presento l’autore Francesco Spada. Lascio subito  la parola a lui nell’intervista che segue.



Ciao Francesco, com’è nata la tua passione per la scrittura? Ricordi e aneddoti particolari legati ad essa?


Ciao Francesco. La scrittura per me ha sempre avuto un ruolo catartico, fin da quando ero bambino. Il nonno mi spingeva a mettere per iscritto quello che pensavo, le idee che avevo, le mie sensazioni e le mie impressioni sui luoghi che visitavo. Ricordo che ogni volta che andavo in vacanza lui mi ripeteva: “Mi raccomando, Checco, scrivi tutto, poi quando torni me lo racconterai e sarà come se fossimo partiti insieme…” Probabilmente è stato lui quello che mi ha spronato più di tutti ad inventare e a dare sfogo all’immaginazione, a prendere quello che imparavo dai libri e a farlo mio. Ho sempre divorato libri fin da quando ero piccolo e ricordo che avevo più o meno dieci anni quando per la prima volta provai a scrivere un romanzo: volevo creare un seguito per le famose “Cronache di Narnia” di C.S. Lewis. Avevo un vecchio quaderno con i quadretti e in stampatello diedi vita ad un racconto di circa venti pagine… Inutile dire che il nonno fu il mio primo lettore ed il mio primo critico e mi disse: “C’è da lavorare parecchio qui!”. Sai, scrivendo mi sembra che in qualche modo lui sia ancora qui con me, mi aiuta a tener vivo il suo ricordo tramite le parole, la magia più grande di tutte.



Di cosa parla il tuo libro?




Il mio libro racconta la storia di Jake, figlio di William e Biancaneve, nonché nipote di Artù. Durante il suo battesimo, la fata Talia scaglia una maledizione verso il bambino: al compimento del diciottesimo anno di età sarà chiamato a fare una scelta che lo renderà il più grande eroe del continente di Albh’ya o l’autore della sua fine. Per proteggere il bambino, la magia verrà bandita dal regno di Fairlith e Jake vivrà una vita agiata, ma recluso nella sua stessa dimora. Diciassette anni dopo, nel giorno del suo compleanno, Jake scopre per caso della maledizione e del futuro che lo aspetta. Solo il mago Merlino può aiutarlo, ma di lui ormai si sono perse le tracce da molti anni. Al ragazzo non resta quindi che intraprendere di nascosto un viaggio alla ricerca del mago, un viaggio che sarà importante per conoscere se stesso e il mondo in cui vive per andare incontro al suo destino.




Bookabook




Cosa ti sentiresti di consigliare a chi ha la tua stessa passione?


Di leggere e scrivere sempre, ogni volta che se ne ha il tempo, di far vivere attraverso le parole quelle storie e quei personaggi che altrimenti rimarrebbero chiusi solo nella nostra mente, senza dare a nessuno la possibilità di viverli in prima persona, precludendogli così un’avventura.


Presentazioni, eventi e progetti futuri.


Al momento sono in attesa che il libro cartaceo arrivi nelle mani dei primi sostenitori di questo progetto, nei prossimi giorni e, a quel punto, qualche scuola e qualche libreria mi ha chiesto di presentare il mio libro. Per quanto riguarda i miei progetti futuri oltre ad un seguito della storia di Jake e ad altre storie ambientate nel suo mondo, voglio raccontare la mia Napoli attraverso il fantasy, ci sono storie e leggende da far venire l’acquolina in bocca a qualsiasi appassionato di misteri, ho già cominciato a lavorarci e spero di fare un buon lavoro.


Dove possono seguirti i lettori? Scatena tutti i tuoi social.


Profilo facebook: Francyspada

Pagina facebook: Francescolivingthedream

Wattpad: Kekkosword

Youtibe: Kekkosword

Instagram personale: @checcos10  

Instagram pubblico: @francescospadaartist



Ringrazio Francesco per averci dedicato un po' del suo tempo e vi rimando al prossimo articolo. 

Nessun commento:

Posta un commento

Recenti

Sant'Arpino: nel Palazzo Ducale presentazione di "Cuore di Tufo" di Giuseppe Chiodi

Domenica 20 gennaio nel Palazzo Ducale di Sant’Arpino si è tenuta la presentazione del libro “Cuore di Tufo” di Gius...