venerdì 22 giugno 2018

Intervista a Pietro Tulipano






Salve a tutti, oggi vi presento l’autore Pietro Tulipano. Passo subito la parola a lui. 


Ciao Pietro, come nasce la tua passione per la scrittura? Aneddoti e ricordi particolari legati ad essa?

Ciao Francesco! La passione per la scrittura credo mi abbia sempre accompagnato, anche quando non mi dedicavo ai romanzi. Mi è sempre piaciuto scrivere, fosse anche solo per annotarmi dei pensieri.La scelta di lavorare a un libro vero e proprio è avvenuta in un momento non facile della mia vita, quando tutto il resto non andava mai come speravo. È stato un modo di mettermi alla prova, di sperimentare le mie capacità. Ad essere sincero, ero anche curioso di vedere se ci fossi riuscito, non avevo mai scritto un libro prima e non avevo idea di come sarebbe stato il risultato.Quello che non avevo considerato, è che così facendo ho risvegliato una passione enorme. Una passione che, come ho detto, c’è sempre stata e ho scoperto di esserne dipendente.Così, oggi, a un anno dalla prima pubblicazione, mi trovo con un secondo libro pubblicato, tanti lavori in ballo e ancora molte idee da realizzare. 


Di cosa parlano i tuoi libri?

Il Cavaliere Nero è un romanzo a sé, autoconclusivo. Parto dicendo che è un fantasy atipico, a cui ho voluto dare un taglio molto esistenzialista.È un libro che parla sostanzialmente del male, e del rapporto/scontro che l’uomo ha con esso. Quando parlo di male, intendo sia un male esterno all’essere umano che uno interiore.A differenza di molti altri fantasy, qui il protagonista non è il classico eroe destinato a grandi azioni e che scoprirà il suo valore salvando il mondo dal disastro. Nel mio romanzo, il mondo non è in pericolo, non c’è nulla che minacci di sconvolgerlo. Riguardo al protagonista, più che di una sua crescita parliamo di una sua caduta: non compie la sua avventura per diventare un eroe, all’inizio del libro è già l’eroe più amato di sempre. Assistiamo invece a una sua caduta, complice quel male di cui parlavo prima, in cui dolore, ossessione, vendetta lo portano a compiere un viaggio che ha valore per lui soltanto, che deve affrontare i suoi demoni incarnati nel Cavaliere Nero (antagonista che diventa simbolo del male). 



Amazon




I Quattro Regni, invece, è molto più classico. È il primo libro che ho scritto e al momento lo abbiamo ritirato in attesa che esca la nuova edizione. In questo caso, ho voluto pescare a piene mani dalla tradizione del fantasy, in particolare da quella tolkeniana, ed unirla a un mondo nuovo dove ho ricostruito molte situazioni analoghe a quelle del nostro passato. Anche in questo libro i protagonisti attraversano un cammino non solo fisico, ma interiore. A differenza che nel Cavaliere Nero, però, si tratta di un viaggio di crescita, ma non per questo meno complicato: spesso scopriranno verità capaci di minare le loro più intime convinzioni.
 


Cosa ti sentiresti di consigliare a chi ha la tua stessa passione?

Di provare! Proprio come ho fatto io. Non possiamo sapere di cosa siamo capaci finché non ci mettiamo all’opera.Consiglio di credere fortemente in se stessi, perché nessuno lo farà al nostro posto se noi per primi abdichiamo.Consiglio di non chiudersi mai a critiche e consigli, perché nessuno è perfetto e noi non facciamo eccezione. Bisogna saper riconoscere le critiche mosse a fin di bene, nel nostro interesse, atte a farci migliorare.Consiglio, infine, di non scadere mai nell’arroganza. Ma questo, a ben pensare, vale sia per la scrittura che per tutto il resto. 


Presentazioni, eventi e progetti futuri.

Sarò molto attivo sui social, in particolar modo Facebook, dove farò molte presentazioni virtuali con le classiche “giornate autore” nei gruppi dedicati alla letteratura. Voglio anche organizzare delle presentazioni e delle giornate in cui appostarmi a firmare copie in qualche libreria qui a Milano, ma per questo ci vorrà ancora un po’. 


Dove possono seguirti i lettori? Sfoga tutti i tuoi social.

I miei canali sono principalmente due.Su Facebook potete trovare la mia pagina “Pietro Tulipano Autore” e anche il mio profilo personale. Pietro Tulipano.Su Instagram, dove mi sponsorizzo ogni tanto con qualche foto e annuncio, vi basterà cercare: pietrotulipano.



Ringrazio Pietro per averci concesso un po' del suo tempo e vi rimando al prossimo articolo.


 


Nessun commento:

Posta un commento

Recenti

Intervista a Roberta Canu

Salve a tutti, oggi vi presento l’autrice Roberta Canu. Lascio subito a lei la parola nell’intervista che segue. Ciao Roberta,...