venerdì 13 aprile 2018

Intervista a Marta Duò





Salve a tutti, oggi vi presento l'autrice Marta Duò. Conosciamola meglio attraverso le sue parole.



Ciao Marta, parlaci di te e della tua passione per la scrittura. Di cosa parla il tuo libro?

Ciao! Innanzitutto grazie dell’ospitalità, mi hai fatto davvero una sorpresa! Come ringraziamento, temo di toccherà subito la risposta più prolissa… Dunque, sono una studentessa dell’Università di Fisica di Torino e ho una formazione scientifica fin dal liceo. Ho sempre letto (o mi sono fatta leggere dai miei genitori) montagne di libri, con la predilezione per il genere fantastico. Sono cresciuta guardando anime anni ’80 e ’90, sebbene la mia memoria spesso si rifiuti di rinfrescarmeli…

L’amore per la scrittura nasce dalla mia curiosità di bambina. Fin da piccola, i libri mi avevano incuriosita anche come oggetto “fisico”, volevo scoprire come fossero fatti materialmente e come si potessero “mettere” delle storie lì dentro. Il mio primo tentativo fu a undici anni, con un romanzetto di diciassette pagine che la mia prof di italiano non volle mai commentare; e fu un tentativo assolutamente serio, pensavo già a pubblicare! Non avrei immaginato che avrei esordito solo dieci anni e tre libri più tardi. Il mio romanzo, I Superstiti di Ridian, è appunto l’ultimo che ho scritto ed è un fantascientifico post apocalittico. Siamo nel XXV secolo, su un pianeta chiamato Ridian, in cui l’umanità fa crescere le nuove generazioni, perché la Terra non è più in grado di sostentarle. I protagonisti sono una terrestre, Nerissa, e un guerriero di Ridian, Daar. Hanno entrambi vent’anni, eppure sono stati segnati in modo molto diverso dalla guerra che devasta Ridian da due secoli; ciò che dovranno imparare per porre fine a questo conflitto sarà andare oltre le menzogne e l’odio. Del resto, sono tutti superstiti su un pianeta ormai in rovina. 



Amazon




Cosa ti sentiresti di consigliare a chi ha la tua stessa passione?Documentatevi. Ve ne prego, fatelo, e non date niente per scontato. Non sentitevi sciocchi a cercare su Google “come pubblicare un libro” e non abbiate paura di passare giornate intere a studiare i siti e le modalità di invio delle case editrici. Il mercato letterario è in profonda crisi e noi per primi, in qualità di lettori e autori, abbiamo il dovere di premiare le realtà meritevoli e di lasciar morire quelle che speculano sulla nostra passione. 


Presentazioni, eventi e progetti futuri.

Ogni anno sono presente al Salone del Libro di Torino e a Stranimondi a Milano, il 2018 non farà eccezione. Purtroppo l’università mi impedisce di partecipare a molte fiere a cui invece presenzierà Plesio, il mio editore, ma sto cercando di organizzare un paio di eventi nella mia città, Torino. Vi terrò sicuramente aggiornati! 


Dove possono seguirti i lettori?

Se desiderate ricevere news e approfondimenti sui miei lavori, oppure seguire gratuitamente una rubrica di consigli editoriali, vi rimando al mio blog: MartaDuoWordpress.

Mi trovate anche su Facebook con il mio profilo personale (Marta Fattimiei) , Instagram (Marta Duo) e Goodreads (Marta Duo)Vi aspetto!



Ringrazio Marta per averci concesso un po’ del suo tempo e vi rimando al prossimo articolo.


Nessun commento:

Posta un commento

Recenti

Intervista a Cristiana Meneghin

Salve a tutti, oggi vi presento l’autrice Cristiana Meneghin. Lascio subito la parola a lei nell’intervista che segue. Ciao Cr...