mercoledì 30 maggio 2018

Intervista ad Alessandro De Cicco





Salve a tutti, oggi vi presento l’autore Alessandro De Cicco autore del libro "Nelle tue mani. Racconti, pensieri e bestemmie d'amore".


Ciao Alessandro, parlaci di te e della passione per la scrittura? Come nasce, quali ricordi hai che sono particolarmente legati ad essa?

Ciao! Come detto mi chiamo Alessandro, ho 20 anni e sono originario di Afragola, in provincia di Napoli. Da circa due anni studio scienze economiche e bancarie presso l’università di Siena, dove attualmente vivo.
La mia passione per la scrittura nasce alle elementari, grazie ad un progetto di valorizzazione della poesia tra i più piccoli, promosso dalla mia stessa scuola. È una passione che, a onor del vero, nasce e resta legata a quel periodo della mia vita.
I primi anni del liceo rappresentano un nuovo inizio: ricomincio a scrivere, per me stesso e, soprattutto, per dar sfogo a quelle che sono le mie emozioni in un piccolo mondo privato celato tra le pagine di un diario o, all’occorrenza, anche dietro un semplice foglio di quaderno.  Questa stessa passione mi porterà ad interessarmi ancor di più agli studi letterari del liceo, approfondendo gli autori studiati e altri fuori programma come Pavese, Merini, Salinas, Pessoa che sono, tra l’altro, gli autori che più ispirano il mio ‘lavoro’ (se così possiamo definirlo).



IBS




Bestemmie d’amore è il tuo titolo d’esordio. Di cosa parla? Quanto il titolo rispecchia il contenuto?

Il libro in questione è una raccolta illustrata di poesie il cui tema principale è, come si evince, l’Amore. Ogni poesia rappresenta, alternativamente o contemporaneamente, la descrizione di uno squarcio del mio vissuto, le mie considerazioni relative alle mie stesse esperienze e, da qui, il sottotitolo del libro. ‘Nelle tue mani’, invece, si rivolge letteralmente al lettore che ha tra le mani il libro e tutto ciò che ne consegue e, metaforicamente, al fatto che ciò da cui sono scaturite le poesie si sia originato, in me, ‘per mano’ di qualcun altro che ha lasciato una traccia nelle mie stesse parole.
Cosa ti sentiresti di consigliare a chi ha la tua stessa passione?L’unico consiglio che sento di poter dare è semplicemente: ‘SEGUITE LA VOSTRA PASSIONE’. Scrivere, in particolare, è un buon modo di veicolare ciò che solitamente si tende a reprimere o può essere, semplicemente, un modo diverso e ulteriore di esprimere sé stessi. Scrivere mi ha aiutato a capirmi e a capire meglio ciò che vivo, lasciando sempre aperta una finestra su qualcosa di nuovo.

Presentazioni, eventi e progetti futuri.

Non ci sono in programma presentazioni o eventi, almeno per ora. Per quanto riguarda i progetti futuri qualcos’altro ha preso forma e sta crescendo, pian piano, ma non voglio sbilanciarmi ulteriormente.

Dove possono seguirti i lettori?

Chiunque voglia seguirmi sono su Instagram, che uso fin troppo spesso, come __paradiselost__ e su Facebook come Alessandro De Cicco.

Ringrazio Alessandro per averci concesso un po’ del suo tempo e vi rimando al prossimo articolo.


Nessun commento:

Posta un commento

Recenti

Intervista a Roberta Canu

Salve a tutti, oggi vi presento l’autrice Roberta Canu. Lascio subito a lei la parola nell’intervista che segue. Ciao Roberta,...